Ciao, cosa stai cercando? Premi INVIO per iniziare la ricerca

Museo Albino Luciani

Il Museo Albino Luciani vi farà conoscere la vita e l’insegnamento di Papa Giovanni Paolo I, ma non solo. Scoprirete anche il contesto storico-ambientale dove è cresciuto e le vicende di altre personalità che si sono distinte in campo artistico, culturale e religioso. È situato in un palazzo quattrocentesco affacciato sulla piazza principale del paese e si sviluppa su 4 piani accuratamente allestiti per creare un percorso sensoriale innovativo.

La nascita del museo

Il Musal nasce nel 2006 da un’idea dell’Amministrazione Comunale di Canale d’Agordo e di mons. Sirio Da Corte, arciprete di Canale d’Agordo, per ricordare degnamente il suo più illustre concittadino ed è gestito dalla Fondazione Papa Luciani Giovanni Paolo I onlus. La struttura è stata inaugurata il 26 agosto 2016 dal segretario di Stato Vaticano cardinale Pietro Parolin.

Guestbook

“Non conoscevo il museo di Canale d’Agordo. È stata per me una esperienza straordinaria, indimenticabile. Ammirevole la ricostruzione storica dell’ambiente nelle sue vicende e nei suoi protagonisti. Di grande chiarezza ed efficacia l’impianto didattico. È un esempio di come si possano ottenere risultati straordinari, nonostante la modestia delle risorse, soltanto con la passione e con l’intelligenza”.
Prof. Antonio Paolucci, già direttore dei Musei Vaticani e già ministro dei Beni Culturali d’Italia, 28 luglio 2017.

“In occasione della visita a Canale col Seminario Patriarcale di Venezia rimane in noi il ricordo che Albino Luciani, Giovanni Paolo I, ha voluto nel suo motto episcopale: Humilitas!. Sì, Humilitas omnia resolvitur”.
Mons. Francesco Moraglia, Patriarca di Venezia, 31 luglio 2017.

“Magis ostensus quam datus! (Più mostrato che dato!) Ma quei 33 giorni sono rimasti sempre vivi nel cuore di tutti i fedeli”.
Cardinal Giovanni Lajolo, già governatore dello Stato della Città del Vaticano, 11 agosto 2017